TOMMASO SODANO: INTERDITTIVA ANTIMAFIA A POMIGLIANO AMBIENTE

Redazione

'La prefettura di Napoli ha prodotto una interdittiva antimafia ai danni della Pomigliano ambiente, invitando il Commissariato straordinario per l'emergenza rifiuti a sospendere tutti i legami contrattuali che ha con la societa' che gestisce la raccolta dei rifiuti in alcuni comuni del napoletano': lo ha annunciato il presidente della Commissione ambiente del Senato, Tommaso Sodano, che chiede di incontrare, 'in qualita' di parlamentare del territorio', il prefetto di Napoli, Renato Profili, 'per individuare un percorso per salvare la societa' di Pomigliano d'Arco, dalle possibili ripercussioni provenienti dal provvedimento interdittivo'.

Sodano ha sottolineato di aver 'denunciato, lo scorso autunno, i legami che la Pomigliano ambiente stava intrattenendo con imprese in odor di camorra, e di aver piu' volte chiesto alla societa' di recedere da comportamenti che poi la commissione di accesso ha individuato alla base del provvedimento come rilevanti, ricevendo per tutta risposta l'accusa di sciacallaggio'.

'Ora, pero', bisogna pensare a salvare la societa' - spiega Sodano - che corre il rischio concreto di perdere gli appalti con i Comuni, con conseguenze pesanti per i lavoratori impegnati. Per uscire da questa situazione, occorre individuare, senza fare sconti a nessuno, le responsabilita' politiche dell'amministrazione locale, e lavorare per prevenire la situazione in cui potrebbe trovarsi la societa' se effettivamente i Comuni che hanno appaltato alla Pomigliano ambiente lo smaltimento dei rifiuti, dovessero agire di conseguenza'.

'Il problema adesso va affrontato - conclude Sodano - facendo chiarezza e individuando le responsabilita'. Senza fare sconti e restituendo dignita' a questa importante societa''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore