GIANLUCA CIOFFI: IL PENSIERO

Redazione

Gianluca Cioffi, trentuno anni, tecnico pubblicitario ed esperto delle comunicazioni, è il nuovo segretario cittadino dei Democratici di Sinistra. Alle spalle ha un passato nei movimenti studenteschi. E' annoverato tra i fondatori della Sinistra Giovanile di Marigliano. Nel 1996 accetta la tessera dell'allora Pds. Dal 1999 al 2000 ha rivestito la carica di segretario della sezione di Mariglianella.

Nel ringraziare il direttivo che l'ha eletto, Gianluca Cioffi ha, innanzitutto, chiarito che sicuramente l'elezione di un giovane come lui asseconda l'esigenza di apertura alle nuove generazioni del partito, il loro coinvolgimento, pur senza rinunciare all'esperienza e alla possibilità di confronto garantita da personaggi che dei Democratici di Sinistra hanno fatto la storia.

Sul fronte interno, il nuovo segretario dei Ds assicura che darà inizio alla sua attività procedendo in tempi brevi alla nomina (in piena autonomia) dei componenti della nuova segreterie, tra i quali pensa possano esserci i suoi predecessori. Resta, inoltre, da potenziare, a suo avviso, il raccordo con i livelli provinciali e regionali del partito, affinché abbiano contezza della realtà mariglianese.

Sul fronte esterno, assicura il suo impegno per la campagna referendaria per sostenere le ragioni del "no" alla riforma costituzionale approntata dalla destra, disdegnandone ancora prima del contenuto, il metodo con la quale è stata spinta. Ritiene, inoltre, che possa essere importante impegnarsi in una campagna d'informazione sui grandi temi di cui a sinistra si discute: riforma del diritto di famiglia, introduzione dei patti, fecondazione assistita, ricerca su cellule staminali (non nega una personale predisposizione soprattutto verso gli ultimi due argomenti).

Ritiene che discutere di certi temi non arrecherà danno né a livello locale né a livello nazionale in vista della costituzione del partito democratico, nonostante diverse ideologie di partenza: su certe questioni, gli italiani, a suo avviso, hanno sempre deciso sulla scorta di convinzioni personali piuttosto che politiche. Volgendo uno sguardo alla situazione amministrativa, ha forse ammesso che potrebbe essere fatto di più in termini di riorganizzazione dell'apparato burocratico.

Ha affermato che sicuramente investirà energie per sostenere il suo assessore per le questioni relative alla 219 e alle altre periferie, ma non disdegnerebbe di fornire stimoli nel settore delle politiche sociali. Ha affermato di essere disponibile al confronto e alla collaborazione con la Cgil. A Cioffi abbiamo chiesto di sciogliere un nodo. Abbiamo chiesto: "Informalmente i Ds hanno un consigliere comunale?". E' stato risposto: "Massimo Oranges è tesserato Ds. E' rimasto nel gruppo "Uniti per Marigliano" per tenere fede agli impegni pre elettorali e per rispetto verso coloro che l'hanno sostenuto".

Loredana Monda

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



l'Oceano Superstore300x600
test 300x250
In Evidenza
test 300x250