CORSI DI FORMAZIONE PER IL VULCANO BUONO

Redazione

"Chi doveva tutelare i cittadini dell'arae nolana, l'ha fatto? Se qualcuno ha delle responsabilità dovrà pagare "
Tommaso Barbato, vicepresidente della Commissione Bilancio alla Regione Campania mette sotto accusa i bandi dei corsi di formazione per l'inserimento a lavoro nell'ambito del Progetto "Vulcano Buono". Dopo i limiti di età restrittivi (potranno partecipare al bando solo giovani diplomati e laureati con o senza specializzazione ma di età compresa tra i 18 e i 24 anni) l'esponente regionale del Campanile punta l'indice sul fatto che la partecipazione è inibita anche a chi ha lasciato gli studi dopo la terza media. "Nonostante i bandi - chiarisce Barbato - sono tesi alla formazione di giovani che dovranno in futuro fare i magazzinieri, gli addetti alle vendite nei vari settori del centro commerciale, sono fortemente limitativi: richiedono per questo tipo di attività almeno un diploma di scuola media superiore". E continua: "Dimentica l'assessore Gabriele che dopo il conseguimento del diploma di terza media, 13 ragazzi su 100 rinunciano a priori alla prosecuzione degli studi, e purtroppo alcuni di essi lasciano i banchi di scuola anche prima di finire la scuola dell'obbligo? Questi giovani prima o poi sono costretti a fare i conti con il mondo del lavoro. E come intendiamo tutelarli? Se sottraiamo terreno fertile per la costruzione di Centri commerciali come sta accadendo nel nolano, se la Campania Felix non potrà più puntare su un'economia agricola, come intendiamo garantire ai disoccupati del posto e a coloro che basavano il proprio reddito sul settore agricolo un diverso inserimento nel mondo del lavoro? Non voglio credere che l'intento sia dimostrare di aver esaurito forza lavoro nell'area nolana per dirottare le possibilità di lavoro offerte dal Centro Servizi verso disoccupati con chiari connotati politici.
Chi doveva tutelare i cittadini dell'arae nolana, l'ha fatto? Questi sono i risultati? E allora sorgono dei dubbi! Chiameremo a raccolta tutti i disoccupati dell'area nolana: se emerge che qualcuno ha delle responsabilità, dovrà pagare.
Non consentiremo a nessuno di speculare sui bisogni della gente".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ambiente300x600-2
test 300x250
In Evidenza
test 300x250