Marigliano, riorganizzata la macchina comunale

Loredana Monda

MARIGLIANO - Operato un riordino della macchina amministrativa. Il numero dei settori comunali sono stati ridotti, passando da 12 ad otto. Per effetto della contrazione, con l’emissione di nuovi decreti, qualche responsabile di settore è saltato. A decidere è stato il sindaco Antonio Sodano, dopo un anno di lavoro nel corso del quale è stato effettuato un monitoraggio dello stato di cose che consentisse d’addivenire ai nuovi assetti.

“Scegliere come organizzare la macchina comunale, così come avviene per la giunta municipale, rientra - ha asserito il primo cittadino - nelle prerogative del sindaco. La maggioranza non ha detto, d’altra parte, niente perché i fatti erano sotto gli occhi di tutti”.

Sodano ha aggiunto: “Premesso che ringrazio tutti per l’ impegno perché chi ha portato avanti i settori l’ha fatto con diligenza e maestria, preciso che inizialmente serviva chi mettesse mano ad un riepilogo che consentisse di capire cosa andasse fatto di necessità. Ora che il quadro è chiaro e che le problematiche sono emerse dalla ricognizione effettuata in dodici mesi, è stato possibile ridurre i settori e i relativi responsabili”.

Si apprende, cosi, che Florinda Cerciello si occuperà dei servizi sociali, dell’assistenza, del servizio gestione anziani e dell’assistenza invalidi, mentre Costanza Del Giudice del gabinetto del sindaco, della comunicazione, dell’istruzione e dell’urp. Pasquale Matrisciano gestirà i servizi cimiteriali, l’edilizia sportiva, il verde pubblico, il patrimonio e la protezione civile, mentre Andrea Ciccarelli i lavori pubblici, l’urbanistica, l’edilizia scolastica, i servizi informatici, l’ambiente ed l’ecologia. Antonio Del Giudice sarà ora responsabile del servizio anagrafe, stato civile ed elettorale, nonché del contenzioso, mentre Carmela Aliperti delle attività produttive, del suap, della polizia amministrativa, della cultura, dello sport e dell’economato.
 
La presidenza del consiglio, la segreteria generale, il protocollo, i messi, i centralini e l’ufficio passi saranno sotto la responsabilità di Giuseppina Capone. A Pierpaolo Manganiello andranno la ragioneria, il controllo di gestione, le entrate ordinarie e i tributi. Al segretario generale andranno la polizia municipale e il personale.

A proposito
di polizia municipale, sia il sindaco sia il direttore generale hanno assicurato che con una delibera dell’ottobre 2009 - oltre a precisare che i decreti sarebbero stati assoggettati a brevi scadenze e i responsabili di settore a rotazioni - era stato chiarito che il responsabile dei vigili urbani sarebbe stato scelto seguendo gli stessi criteri dei funzionari posti a capo di altri rami comunali.

Sempre sindaco e direttore generale hanno chiarito che ciò è stato reso possibile dal fatto che la polizia municipale cittadina non sia organizzata in Corpo. Concludiamo, proprio con il direttore generale, l’avvocato Giuseppe Romano a cui andranno gare e contratti, oltre ad un ufficio legale in avanzato stato di costituzione.

Discuti l'Argomento sul Blog

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore