Marigliano, evade dai domiciliari.

Loredana Monda

MARIGLIANO - Evasione. Questa l‘accusa formulata a carico del ventenne Francesco Palermo.

Ai domiciliari per rapina aggravata e per lesioni personali in concorso con riferimento a fatti che si sono verificati il primo febbraio 2008 in città, il ragazzo è stato “beccato” fuori casa dai carabinieri della caserma cittadina agli ordini del maresciallo Raffaele Di Donato.
 
I militari dell’Arma, già alle prese con ordinarie operazioni di controllo coordinate dalla Compagnia di Castello di Cisterna del Capitano Orazio Ianniello, l’hanno fermato in strada e tradotto in una camera di sicurezza in attesa della celebrazione del direttissimo.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore