Visciano, furto aggravato

Loredana Monda

VISCIANO -. E’ questa l’accusa che è stata formulata per il ventottenne Pietro Tulino, arrestato dai carabinieri del luogo, nell’ambito di attività ordinarie coordinate dalla Compagnia di Nola del Capitano Andrea Massari. Il giovane pare sia entrato in un bar, dove aveva rovesciato una slot machine, impossessandosi delle monete contenute nell’apparecchio.

 I militari dell’Arma - giunti nel esercizio commerciale - l’hanno bloccato mentre tentava di allontanarsi. Sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso di 12,40 euro in monete, restituite al titolare del bar. E’ finito, dunque, in una camera di sicurezza in attesa di rito direttissimo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore