Nola, denunce e arresti.

Loredana Monda

NOLA - Con una raffica di denunce e con alcune arresti si sono chiusi i servizi di controllo del territorio che sono stati coordinati dalla Compagnia di Nola del Capitano Andrea Massari. A Palma Campania, è stato deferito alla magistratura un diciottenne del luogo perché senza un valido motivo senza aveva portato fuori casa una noccoliera, utilizzata per colpire al viso un quindicenne di San Gennaro Vesuviano che ha riportato ferite multiple lacero contuse al volto giudicate guaribili in 7 giorni.

Denunciati anche un trentaduenne ed una trentunenne di Volla, sorpresi mentre tentavano di utilizzare una carta di credito oggetto di smarrimento in una gioielleria del luogo. A Piazzolla, è stato deferito un trentaseienne marocchino, senza fissa dimora, che si era rifiutato di esibire i documenti identificativi ai militari dell’Arma alle prese con un controllo. Stessa sorte è toccata ad un ottantottenne di Striano, che, in qualità di datore di lavoro del predetto extracomunitario, per procurargli benefici con la vigente sanatoria, forniva false attestazione.

A Nola, è stata denunciata una trentasettenne di Liveri per abusivismo edilizio, poiché aveva realizzato un gazebo di 3,40 mq in assenza di permesso a costruire. Nella stessa città, è stato arrestato il ventiseienne Antonio Pisaniello, per un furto aggravato all’ipermercato Auchan del Vulcano Buono. Le manette sono scattate anche ai polsi del cinquantaseienne moldavo Victor Chilimciuc, domiciliato in Saviano, responsabile di inosservanza agli obblighi di espulsione dal territorio italiano.

A Saviano, è stato denunciato un diciannovenne ucraino, domiciliato in Palma Campania, sprovvisto di documenti di identificazione e di titolo di soggiorno. A Visciano, iè stato deferito un quarantunenne del luogo per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità: l’uomo che aveva l’obbligo di soggiornare nel proprio domicilio, al momento del controllo effettuato dai militari dell’Arma era assente. Durante i servizi sono state 355 infrazioni al Codice della Strada, sottoposti a fermo/sequestro amministrativo 47 veicoli e ritirate 42 carte di circolazione. Un assuntore di stupefacenti è stato, infine, segnalato alla Prefettura di Napoli. Ma non finisce qui.

 Attraverso un’altra operazione che ha interessato Palma Campania, sono stati eseguiti altri tre arresti. Sono finiti in manette, per la violazione alla legge 210/08, il trentunenne Antonio Simonetti, la quarantaduenne Antonietta Murolo e il diciottenne Vincenzo Migliazza, che sono stati sorpresi dai militari dell’Arma in Via Fossi a bordo di un autocarro mentre scaricavano 15 sacchi di scarto industriale tessile di vario genere (tessuti e plastica da imballaggio). Il veicolo e I rifiuti sono stati sequestrati.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore