Nola, accoltella l'ex suocero

Loredana Monda

NOLA - Era stato il fidanzato di sua figlia per lungo tempo. La storia era finita circa due anni, ma l’ex genero, che non riusciva a rassegnarsi per la rottura per rapporto sentimentale, continuava ad importunare la ragazza. Intorno alle 13 e 45, in Via Costantinopoli a Piazzolla, il quarantatreenne G.I. di San Gennaro Vesuviano ha affrontato l’ex fidanzato di sua figlia, per tentare di convincerlo a lasciarla stare.

 Il contegno dell’uomo è risultato, però, sgradito al ventiseienne G.N. di Saviano, che gli ha sferrato una coltellata all’emitorace sinistro. Il ferito è stato soccorso e trasportato all’ospedale “Santa Maria della Pietà” di Nola. Il colpo ricevuto non ha toccato organi vitali e non ha oltrepassato il costato, pertanto il quarantatreenne, che non ha mai perso conoscenza, è stato, per fortuna giudicato guaribile in 15 giorni.

 E’ stato, però, trattenuto in ospedale, a titolo precauzionale. Nella stessa circostanza, è rimasto ferito anche un amico di G.I., un quarantaduenne di San Gennaro Vesuviano, preso ad un braccio nel tentativo di disarmare il ventiseienne e che ne avrà per 8 giorni. Il movente dell’aggressione sarebbe, per l’appunto, da ricondurre al tentativo di G.I. di convincere il G.N. a desistere dall'importunare la figlia ventenne.

Il ventiseienne, che, nell’immediatezza del fatto si era dato alla fuga, si è presentato, poco dopo, con il proprio legale, alla caserma dei carabinieri di Piazzolla. E’ stato denunciato all’autorità giudiziaria per lesioni gravi ed altro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore