Nola, controlli e arresti nel territorio

Loredana Monda

NOLA - Ancora controlli e arresti nei territorio della Compagnia di Nola del Capitano Gianluca Piasentin. A San Gennaro Vesuviano i carabinieri hanno eseguito un ordine di carcerazione, per estorsione e per ricettazione, emesso dalla Procura della Repubblica di Nola, ammanettando il trentasettenne Raffaele Auriemma, che deve scontare 2 anni, 10 mesi e 19 giorni di reclusione e che, per questo, è finito a Poggioreale.

A Palma Campania, i militari dell’Arma hanno, invece, arrestato, per tentata rapina, due diciassettenni e un quindicenne, destinatari di un’ordinanza di collocamento in una comunità, emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale per i Minorenni di Napoli. Le indagini dei carabinieri, con le cui risultanze hanno concordato i magistrati, hanno permesso di accertare che i tre ragazzi, nella serata del 23 giugno scorso, hanno tentato di rapinare del denaro ad uno straniero del luogo.

 Al rifiuto della vittima di consegare i soldi, i minori l’hanno aggredito, prendendolo a calci e pugni, procurandogli lesioni guaribili in 3 giorni. Dopo la notifica del provvedimento, sono stati associati, dunque, al centro di prima accoglienza dei Colli Aminei, a Napoli.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore