Cimitile, arrestato ubriaco

Loredana Monda

CIMITILE - In evidente stato di ebbrezza è entrato in un bar di Via Nazionale delle Puglie. Nonostante fosse già ubriaco ha chiesto che gli fossero servite altre bevande alcoliche. Di fronte ad un rifiuto da parte del titolare, è andato in escandescenza.

Ha cominciato a lanciargli contro tavolini, sedie e suppellettili. Si è reso, quindi, necessario un intervento dei carabinieri della caserma cittadina, che nell’ambito di attività coordinate dalla Compagnia di Nola al comando del Capitano Gianluca Piasentin, l’hanno arrestato con le accuse di resistenza e di lesioni a pubblico ufficiale, oltre che di danneggiamenti.

Alla vista dei militari dell’Arma, il quarantottenne Antonio Cavezza, non ha esitato, infatti, a scagliarsi anche contro di loro, prendendoli a calci, nel tentativo di divincolarsi. Comunque bloccato, l’uomo è stato ammanettato e trattenuto in una camera di sicurezza in attesa della celebrazione del rito direttissimo. Un carabiniere è stato medicato: ha riportato lesioni guaribili in tre giorni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore