Marigliano, un arresto per droga

Loredana Monda

MARIGLIANO – Il trentaquattrenne Aniello Alise è stato arrestato nuovamente per violazione della legge sulla droga. Il giovane, che vive con la famiglia in una frazione cittadina nelle immediate vicinanze del centro, è stato trovato in possesso di involucri di cellophane contenenti 3 grammi di hashish e la somma di 20 euro (ritenuti dagli inquirenti provento di attività illecita.

Il trentaquattrenne (considerato dalle forze dell’ordine vicino ad un’organizzazione camorristica del territorio negli ultimi anni retta da Giuseppe Castaldo detto o’ commerciante) è stato fermato dai carabinieri del territorio agli ordini del maresciallo Raffaele Di Donato, durante un’attività di osservazione, di pedinamento e di controllo su una “piazza di spaccio”, che sono state coordinate dalla Compagnia di Castello di Cisterna al comando del Capitano Orazio Ianniello.

 I militari dell’Arma hanno notato il giovane mentre vendeva stupefacente ad un acquirente, successivamente identificato (si tratta di un trentaseienne del luogo) e segnalato al Prefetto di Napoli come assuntore. Droga e denaro sono stati recuperati attraverso una perquisizione personale a carico dell’arrestato, per il quale si sono riaperte le porte del carcere di Poggioreale. Aniello Alise era stato fermato altre volte dai carabinieri per gli stessi reati.

Il suo nome era comparso inizialmente tra quello degli arrestati in una maxi retata anticamorra del luglio 2003 nel nolano, per l’appunto con riguardo ad un filone sulla commercializzazione di sostanze stupefacenti che aveva come base Marigliano. In tempi più recenti, dopo periodi di onesto lavoro, il giovane era stato nuovamente arrestato per droga, dopo perquisizioni personali e domiciliari.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ASM G. Menichini
test 300x250
In Evidenza
test 300x250