CADUTA DELL'AMMINISTRAZIONE CORCIONE: IL CENTRO DESTRA ESULTA!

Loredana Monda

MARIGLIANO - Nel centrodestra si esulta. Si pensa alle elezioni. Si spera nella vittoria alle consultazioni del 2009. Naturalmente, soddisfatti anche tutti i consiglieri artefici della disfatta dell'amministrazione comunale, quali firmatari dell'atto di dimissioni protocollato nel pomeriggio del 4 novembre. In tutto questo, il sindaco? L'ingegnere Felice Esposito Corcione è partito da fascia tricolore alla volta degli Stati Uniti, tornerà da comune cittadino.

Al Comune è stato fatto sigillare tutto, anche i registri delle deliberazioni. Rientrerà con la sua amministrazione già al capolinea. Si racconta, intanto, di come il ricercatore del CNR di Napoli, già direttore dell'Istituto Motori, abbia saputo di essere stato sfiduciato, abbandonato dalla metà più due dei consiglieri.

Dopo aver sottoscritto e reso pubblico l'atto di dimissioni, uno dei diciassette sottoscrittori, alla presenza di altri consiglieri, ha telefonato al primo cittadino, sostanzialmente dicendo: "Sindaco, sono Giacomo Giuliano. Tutto apposto. Tutto bene. E' finita. Abbiamo presentato le dimissioni in diciassette. Quando tornerà sarà un cittadino come gli altri, pur essendo partito da sindaco". Un re spodestato, in un periodo di breve assenza. Questo sembra Felice Esposito Corcione. La città langue. Probabilmente, i cittadini non piangono la caduta del sindaco e dell'amministrazione, ma pensano ai problemi irrisolti con cui dovranno fare i conti anche sotto gestione commissariale.

Sono spaventati dal futuro che li attende in materie di gestione dei rifiuti solidi urbani, temono le tasse per la gestione del servizio idrico - integrato ora che nessuno potrà dare seguito al deliberato contrariato contro l'azione della Gori, sanno di non poter sperare più in aiuti in materia di sottotetti. Tanto altro resta, inoltre, al palo. Per loro buona pace dovranno ritornare alle urne, con il rischio fondato di ritrovarsi con gli stessi amministratori, con i loro dissensi, a cui vanno aggiunti i problemi di sempre, di tutti i giorni, della gente comune.

Discuti l'Argomento sul Blog

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore