TUNISINO ARRESTATO PER EVASIONE

Loredana Monda

CAMPOSANO - Evasione. Questa è l'accusa che è stata formulata a carico di uno straniero che è stato arrestato, in flagranza di reato, dai carabinieri della stazione di Cimitile, nell'ambito di operazioni di controllo coordinate dalla Compagnia di Nola, al comando del Capitano Gianluca Piasentin.

A finire in manette il tunisino quarantaduenne Abelkim Lovati, domiciliato nel rione Gescal di Camposano, considerato, dagli inquirenti, già noto alle forze dell'ordine. Sebbene costretto ai domiciliari da un provvedimento emesso, in data 1 luglio 2008, dal Tribunale di Nola, per resistenza, per violenza e per lesioni a pubblico ufficiale, l'uomo, a partire dal successivo 11 luglio 2008, si era reso irreperibile.

E' stato notato, riconosciuto e bloccato dai militari dell'Arma solo nella serata del 27 ottobre 2008. Ammanettato, dopo l'espletamento delle formalità burocratiche di rito, è stato trattenuto in camera di sicurezza in attesa di essere processo, con rito cosiddetto direttissimo, al Tribunale di Nola.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore