UN ARRESTO E 4 STUDENTI DENUNCIATI PER DANNEGGIAMENTO

Loredana Monda

Nell'ambito di ordinarie attività di controllo del territorio, pianificate e coordinate dalla Compagnia di Nola al comando del tenente Pietro Calamusa, si inquadra un arresto operato dai carabinieri a San Gennaro Vesuviano, per violazione della legge sull'immigrazione.

A finire in manette è stato il ventitreenne marocchino Quassid Lekbir, che è stato ritenuto responsabile di inottemperanza ad un decreto di espulsione dal territorio nazionale, emesso, a suo carico, in data 17 gennaio 2008, dal Questore di Catanzaro. Dopo l'espletamento delle formalità burocratiche di rito, l'uomo è stato trattenuto in camera di sicurezza in attesa della celebrazione del rito direttissimo al Tribunale di Nola.

Nell'ambito di attività di controllo del territorio, pianificate e coordinate dalla Compagnia di Castello di Cisterna al comando del tenente Angelo Basile, si inquadrano, invece, quattro denuncie in stato di libertà all'autorità giudiziaria scattate su Sant'Anastasia per danneggiamento.

Ad essere stati deferiti dai carabinieri alla magistratura quattro studenti tra 12 e 15 anni, tutti del luogo, per invasione di edifici e per danneggiamento aggravato, in relazione a fatti verificatisi nell'istituto comprensivo San Francesco d'Assisi di Via Portali. I minorenni sono tutti studenti della scuola.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore