MARIGLIANO ARRESTATA DI NUOVO LA MAMMA MAROCCHINA

Loredana Monda

MARIGLIANO ARRESTATA DI NUOVO LA MAMMA MAROCCHINA Colpita da un'ordinanza di custodia cautelare la donna che era stata arrestata nelle scorse settimane con l'accusa di riduzione in schiavitù. Ad emettere il provvedimento, in data 11 marzo 2008, il giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Nola su richiesta del pubblico ministero che ha coordinato le indagini dei militari dell'Arma, proprio in ordine allo scoperto caso di riduzione in schiavitù e di maltrattamenti a carico del figlio minorenne.

Nell'ambito di attività coordinate dalla Compagnia di Castello di Cisterna al comando del tenente Angelo Basile, i carabinieri della locale stazione agli ordini del maresciallo Ciro Silvestro hanno, quindi, nuovamente rintracciato la cinquantasettenne marocchina Messouda Mahboud, domiciliata a Marigliano. La donna era stata già fermata in flagranza di reato in data 24 febbraio 2008 e era finita al carcere femminile di Pozzuoli.

All'epoca i carabinieri avevano accertato, infatti, che la donna, anche con continui maltrattamenti, manteneva in stato di soggezione psichica il figlio minorenne, costringendolo a mendicare per le vie del centro ed obbligandolo alla consegna di almeno 20 euro al giorno. Quando la marocchina era stata arrestata il minore era stato affidato ad una casa famiglia.

Poi, la madre aveva lasciato il carcere, ma con l'emissione dell'ordinanza di custodia cautelare eseguita dai militari dell'Arma nelle ultime ore, le porte dell'istituto di pena femminile si sono riaperte per lei.

A Pomigliano d'Arco, egualmente nell'ambito di attività coordinate dalla Compagnia di Castello di Cisterna al comando del tenente Angelo Basile, intanto, un nuovo arresto per violazione della legge sulla droga. I carabinieri del Norm, hanno, infatti, stretto le manette ai polsi del venticinquenne Carmine Del Gavio, residente nel quartiere 219, ritenuto già noto alle forze dell'ordine. Formulata a suo carico l'accusa spaccio di sostanza stupefacente.

I militari dell'Arma l'hanno sorpreso mentre cedeva della droga a due acquirenti, successivamente identificati e segnalati al Prefetto di Napoli. Sottoposto a perquisizione personale, il giovane e' stato trovato in possesso di una confezione di marijuana e della somma di 135 euro, stimato dai carabinieri sicuro provento della attività di spaccio.

I controlli degli uomini della Benemerita sono stati poi estesi all'area circostante il luogo in cui il venticinquenne è stato bloccato. Sono state, così, rinvenute altre ventisette confezioni di marijuana per un peso totale di 25 grammi e tre dosi di cocaina nascoste dal giovane dietro un'aiuola. Tutto è stato sequestrato. Dopo l'espletamento delle formalità di rito, l'arrestato è finito a Poggioreale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore