RIFIUTI, MARIGLIANO: BOCCIATO IL RICORSO AL TAR DEL COMUNE

Loredana Monda

Niente da fare. Il Comune ha impugnato gli atti del commissario straordinario per l'emergenza rifiuti, Gianni De Gennaro, con i quali è stato disposto anche l'allestimento di un sito di stoccaggio temporaneo a Marigliano. Il Tribunale Amministrativo del Lazio si è espresso, però, in maniera sfavorevole all'ente.

A comunicare l'esito negativo del ricorso all'amministrazione comunale di centrosinistra che gli aveva conferito un incarico di rappresentanza legale è stato l'avvocato napoletano Alessandro Biamonte, nella mattinata di ieri.

Ha dichiarato il sindaco Felice Esposito Corcione: "E' chiaro ormai che si stia combattendo in città una battaglia persa in partenza. Troppo forti sono i poteri conferiti al commissario straordinario di governo per l'emergenza rifiuti, Gianni De Gennaro, se niente è stato possibile fare per contrastare le sue scelte anche attraverso l'impugnazione al Tar degli atti da lui prodotti".

Cancellate, quindi, le speranze del febbraio scorso, quando era stata confermata detta impugnazione con l'affidamento dell'incarico legale all'avvocato Alessandro Biamonte, che un mese fa aveva precisato che il ricorso al Tribunale Amministrativo del Lazio era stato notificato fin dal 4 febbraio scorso. L'urgenza dei fatti aveva costretto il legale ad operare in tempi brevissimi, producendo, comunque, nell'arco di due o tre giorni, un articolato e corposo fascicolo, costituito da documentazioni per un peso ragguardevole, con le quali erano state messe in luce e sviscerate singole argomentazioni relative alla problematica da affrontare, tra cui una motivata questione di legittimità costituzione.

Il ricorso, depositato al Tribunale Amministrativo, aveva dato avvio ad un giudizio già pendente nel febbraio scorso, alla Prima Sezione del Tar del Lazio, a Roma. L'avvocato Biamonte aveva, infatti, spiegato: "Si è in attesa della fissazione della camera di consiglio per la discussione della sospensiva. In queste ore è in corso di predisposizione il ricorso per motivi aggiunti avverso le recentissime ordinanze commissariali n. 43/08 e 70/08. Impugnativa imprescindibile ai fini della trattazione dell'istanza cautelare".

Discuti l'Argomento sul Blog

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore