MARIGLIANO: I "RIVOLTOSI" LASCIANO L'AULA CONSILIARE

Loredana Monda

Alle ore 17 e 30 del 4 marzo, tutti i cittadini che hanno dato vita ad un presidio permanente nell'aula consiliare del Comune per manifestare contro la scelta del commissario straordinario per l'emergenza rifiuti, Gianni De Gennaro, di aprire un sito di stoccaggio provvisorio in città, stavano attendendo che il sindaco Felice Esposito Corcione scendesse dal secondo al primo piano.

L'intezione, maturata ieri sera, era quella di consegnargli le chiavi dell'aula. Hanno deciso di sgomberarla. Da stasera, sarà libera. Non vogliono dare adito a qualche assessore o a qualche consigliere comunale di accusarli di rallentare o di stoppare l'attività amministrativa.

Infatti, alle ore 18:00, il sindaco si è presentato nella Sala Consiliare e gli sono state consegnate le chiavi. Nell'occasione, il primo cittadino ha annunciato che domani il TAR del Lazio discuterà la denuncia che il Comune di Marigliano ha prodotto contro il piano "De Gennaro".

Non sarà, intanto, sciolto il presidio: si pensa già ad uno spostamento nel centro sociale polivalente con riunioni serali quotidiane. Intanto, per stasera alle ore 21:00 è prevista un' altra manifestazione di sensibilizzazione nella piazza di Polvica.

Con la preziosa collaborazione di Mariarosaria Nappo

Discuti l'Argomento sul Blog

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore