TANTI REATI PER NUOVI ARRESTI E DENUNCE DEI CARABINIERI

Loredana Monda

Furto aggravato, violazione di sigilli e delle leggi ambientali, violazione della legge a tutela del diritto d'autore: tutti reati per altri arresti e per altre denuncie in stato di libertà ad opera dei carabinieri.
A San Vitaliano, i militari dell'Arma della locale stazione hanno arrestato due persone con l'accusa di furto aggravato. Si tratta di due diciassettenni di Pomigliano, che erano in sella ad una Honda Sh 150 e che sono stato bloccati al termine di un breve inseguimento. Il mezzo utilizzato dai ragazzi era stato rubato poco prima a Nola. Dopo le formalità di rito, entrambi sono finiti al centro di prima accoglienza dei Colli Aminei.

A Somma Vesuviana, i carabinieri della locale stazione hanno denunciato per violazione sigilli e per reati ambientali due persone. Ad essere deferiti alla magistratura un cinquantatreenne, già noto alle forze dell'ordine e ritenuto legato al clan D'Avino, nonché il figlio diciassettenne. Il maggiorenne e il minorenne sono stati sorpresi mentre stavano lavorando rifiuti speciali (materiale proveniente da scavi, demolizioni e costruzioni edili), in una area già sequestrata. il terreno di 10mila metri quadrati e i mezzi per il movimento della terra sono stati nuovamente sequestrati.

Sempre a Somma Vesuviana, sempre i militari dell'Arma della locale stazione hanno arrestato due persone per violazione della legge a tutela del diritto d'autore. A trovarsi con le manette ai polsi il venticinquenne Mbaye Ndoye Ndiaye e il ventiduenne Camara Sergine Abdoul Aziz, senegalesi. I due sono stranieri sono stati sorpresi con 503 supporti ottici, tra cd e dvd, illegalmente duplicati, privi del contrassegno della Siae. Sono stati trattenuti in camera di sicurezza in attesa di essere processato con il rito direttissimo. I servizi di San Vitaliano e di Somma Vesuviana si inquadrano in attività pianificate e coordinate dalla Compagnia di Castello di Cisterna al comando del tenente Angelo Basile.

A Cicciano, un altro arresto per violazione della legge a tutela del diritto d'autore, con uno straniero trattenuto in camera di sicurezza in attesa di direttissima. A finire in manette, ad opera dei carabinieri, il trentenne Npaye Elhadj, egualmente senegalese, sorpreso a vendere 206 supporti ottici, cd e dvd, neanche a dirlo, illegalmente duplicati e privi di contrassegno della Siae. Contrariamente agli altri, questo ultimo servizio si inquadra, invece, in attività pianificate e coordinate dalla Compagnia di Nola al comando del tenente Pietro Calamusa.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Angelo Bruscino
test 300x250
In Evidenza
test 300x250