L'ASSESSORE SODANO NON SI È DIMESSO

Loredana Monda

Secondo alcune voci insistenti ancora si sarebbe discusso della scelta di interdire al transito e alla sosta dei veicoli Piazza Annunziata, di fatto off limits da una decina di giorni, tra le lamentale dei commercianti e dei residenti.

Stanco delle discussioni, ritenendole inutili vista l'esistenza di una delibera dell'esecutivo di fine maggio regolarmente approvata, l'assessore Giuseppe Sodano, con delega alle politiche sociali di sostegno ai giovani, agli anziani, ai diversamente abili e agli immigrati, nonché ai rapporti con l'azienda sanitaria locale, alle tossicodipendenze, ai presidi sanitari, alle pari opportunità, alla dignità dell'uomo, avrebbe rassegnato la dimissioni.

Ad inasprire gli animi sarebbe stato anche un ultimatum, proveniente da frange interne alla stessa maggioranza: categoricamente da riaprire in ventiquattro ore il centro storico. Secondo le indiscrezioni, sarebbe stata nuovamente in subbuglio la compagine di governo locale. Si sarebbe tenuta una riunione sulla segreteria cittadina dell'Udeur, alla quale avrebbero partecipato esponenti dello Sdi e il sindaco.

Poi, i Socialisti democratici italiani si sarebbero spostati sulla loro sede e avrebbe dato luogo ad un confronto interno. Le dimissioni sarebbero state cestinate. Stando alle voci, sarebbe stato deciso di lasciare chiuso il centro storico per qualche altro giorno, per poi riaprirlo, pur negando la possibilità di sosta dei veicoli in Piazza Annunziata.

Sindaco assente, per un paio di giorni a fornire delucidazioni su tanto dissertare è stato il segretario dello Sdi, Giacianto Carpino. L'esponente del partito di maggioranza ha affermato: "L'assessore Giuseppe Sodano nella giornata di lunedì ha fatto una battuta, sostenendo di essere pronto a dimettersi. Qualcuno ha mal interpretato i toni e il contenuto delle sue affermazioni, divulgando notizie prive di fondamento. Non sono intervenuti atti di dimissioni. Il nostro assessore stamattina (ndr ieri mattina) è al Comune".

Secondo il segretario dello Sdi nessun ultimato. D'altra parte il centro storico continua ad essere chiuso. Giacinto Carpino non nega la riunione sulla segretaria dell'Udeur, ma sostiene che rientra nell'ordine normale delle cose. Non nega neppure la riunione successiva che si è tenuta sulla sede del suo partito, ritenuta egualmente di routine.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



MM_Mariano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250