CARABINIERI: TRE ARRESTI

Loredana Monda

In esecuzione di una misura di aggravamento emessa dalla Corte d'Appello di Napoli, sulla scorta di segnalazioni dei carabinieri di reiterate violazioni all'obbligo di presentazione all'autorità giudiziaria al quale era assoggettato per violazione della legge a tutela del diritto d'autore, è stato arrestato Ciro Persichino, trentuno anni, ritenuto già noto alle forze dell'ordine.

A rintracciare il giovane, i militari dell'Arma della stazione di Marigliano agli ordini del maresciallo Ciro Silvestro, nell'ambito di ordinarie operazioni di controllo del territorio, coordinate dalla Compagnia di Castello di Cisterna, al comando del capitano Orazio Ianniello.

Gli uomini della Benemerita gli hanno, infatti, notificato l'ordinanza di custodia cautelare della Corte d'Appello di Napoli. Dopo l'arresto e l'espletamento di tutte le formalità burocratiche di rito, su disposizione della magistratura competente, il trentunenne è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari.

Per le stesse ragioni, è stato arrestato un altro giovane, sempre nell'ambito di un normale servizio di controllo coordinato dalla Compagnia di Castello di Cisterna. A Sant'Anastasia, i carabinieri della locale stazione hanno rintracciato, infatti, Raffaele Confessore, di trenta anni, ritenuto già noto alle forze dell'ordine, destinatario di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Nola, in aggravamento della misura dei domiciliari ai quali era sottoposto per associazione per delinquere, per ricettazione e per furto aggravato. Il trentenne, dopo l'arresto e l'espletamento delle formalità di rito, è finito a Poggioreale.

Intanto, nelle stesse ore, nell'ambito di altre operazioni ordinarie di controllo del territorio coordinate dalla Compagnia di Nola al comando del capitano Gianluca Piasentin, i carabinieri della stazione di Palma Campania hanno arrestato per evasione dai domiciliari il ventunenne Antonio De Simone, ritenuto già noto alle forze dell'ordine, colto in flagranza di reato fuori dalla sua abitazione. Il ragazzo è stato trattenuto in camera di sicurezza in attesa di essere processato con rito cosiddetto direttissimo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore