CARABINIERI: ATTIVITÀ FRENETICA

Loredana Monda

Negli ultimi giorni, tanti i servizi ordinari e straordinari di controllo del territorio condotti a termine nel comprensorio, dai carabinieri del nucleo operativo del Reparto Territoriale di Castello di Cisterna, della Compagnia di Castello di Cisterna, della Compagnia di Nola.

Sono stati i militari dell'Arma del nucleo operativo del Reparto Territoriale agli ordini del maggiore Fabio Cagnazzo e coordinati dal tenente colonnello Aldo Saltalamacchia, a rintracciare e ad arrestare per tentata estorsione un sessantatreenne residente a Nola, sulla sorta di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Napoli, su richiesta del pubblico ministero della Direzione distrettuale antimafia. L'arresto arriva a conclusione di attività d'indagine degli stessi carabinieri che hanno accertato che negli ultimi mesi del 2005 era stato chiesto denaro ai titolari di un'impresa di costruzione che aveva aperto un cantiere per la realizzazione di alcune opere per il centro commerciale Vulcano Buono.

Ad avanzare la richiesta, definendola a favore del sodalizio criminale di zona retto dal cosiddetto "Marciulliano" contrapposto al clan Moccia, stando alle indagini degli uomini della Benemerita, sarebbero stati l'arrestato ed un complice in fase d'identificazione. I militari dell'Arma della stazione di Pomigliano d'Arco, nell'ambito di operazioni coordinate dalla Compagnia di Castello di Cisterna hanno arrestato un trentenne di Afragola per un tentativo di "cavallo di ritorno". Il giovane aveva chiesto cinquecento euro ad un quarantaseienne del luogo in cambio della restituzione di un motocarro sottratto all'uomo in data 29 gennaio 2007.

I militari dell'Arma della stazione di Acerra, coordinati dalla Compagnia di Castello di Cisterna hanno arrestato per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti un trentacinquenne del luogo, trovato in possesso di tredici dosi (dieci grammi) di cocaina. I militari della Compagnia di Castello di Cisterna, coadiuvati dagli uomini delle Compagnie di intervento operativo del Lazio e della Toscana hanno arrestato, ad Acerra, tre persone. Un diciassettenne è stato ritenuto responsabile di riciclaggio: nel giardino della sua abitazione sono stati trovati due ciclomotori risultati provento di furto. L'accuse di violazione della disciplina sull'immigrazione e delle norme sulle condizioni dello straniero sul territorio dello Stato, sono state, invece, formulate a carico di due rumeni, un maggiorenne ed un minorenne.

I militari dell'Arma della stazione di Saviano, nell'ambito di un servizio ordinario coordinato dalla Compagnia di Nola, hanno, infine, arrestato in stato di flagranza di reato per furto un trentunenne ed un ventitreenne di San Vitaliano. Sono stati sorpresi in un deposito di una ditta di costruzioni mentre erano intenti a rubare materiale edile.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore