1° CIRCOLO DIDATTICO: AIUTIAMO LA RICERCA!

Loredana Monda

La redazione di "Marigliano. Net", con la pubblicazione della foto, rende omaggio a questi splendidi, dolcissimi bambini, che non conoscono la cattiverie e l'arroganza, che si nutrono d'innocenza, che con fiducia ti stringono le braccia al collo, che sono la speranza di un futuro migliore per questa terra e per l'intera Italia.

Nella consapevolezza del mondo pieno di brutture che gli stiamo lasciando in eredità, ognuno di noi dovrebbe vergognarsi guardando i loro occhi. Chi non ha coscienza, chi non ha dignità non è, però, capace di provare vergogna. Bambini non rinunciate al vostro candore. Sappiate essere adulti sensibili, attenti e lungimiranti, migliori di quelli d'ora.


Sostenere la ricerca sul cancro ha un significato speciale in una porzione di territorio inserito nel cosiddetto "triangolo della morte", condizionato da un trend negativo di patologie tumorali ed epatiche, che toccano soglie che superano la media regionale e nazionale.

Assume un significato rilevante se ad agire sono i bambini. Gli alunni del primo Circolo Didattico hanno aderito ad un progetto. Nella mattinata di venerdì, hanno venduto sacchetti di arance nell'intento di raccogliere fondi da destinare alla ricerca sul cancro. Tutte le classi di tutti i plessi, a scaglioni, hanno garantito il loro contributo dalle 8 .30 alle 13.


Dal primo Circolo Didattico ci spiegano che, vista l'importanza dell'attività di ricerca e l'esiguità di fondi a disposizione, l'intervento nel sociale delle istituzioni scolastiche cittadine si è concretizzato in contatti telefonici con la sede più vicina dell'Airc (Napoli), che ha messo a disposizione ben trecentottantaquattro confezioni di arance vendute, anticipando le iniziative nelle piazze italiane programmate per i giorni seguenti. Tanto l'entusiasmo dei bambini. Buona la risposta dei genitori.

Soddisfazione ha espresso il dirigente scolastico Raffaele Tufano che ha affermato:
"Certe iniziative dovrebbero essere sostenute in ogni luogo, ma spesso si prova quasi vergogna ad esplicitare i propri sentimenti e si può capire che, pur pervasi da buone intenzioni, si decida di non esporsi". La scuola ha dimostrato ancora una volta, nonostante tutto, nonostante i mezzi a disposizione troppo spesso esigui, di non sottrarsi all'esercizio di funzioni educative e formative.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



MM_Mariano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250