ANTENNA DI TELEFONIA MOBILE DI VIA SPIONE: ILLEGALE!

Loredana Monda

Tante volte si è discusso degli impianti di telefonia mobile sul territorio comunale. Nel febbraio scorso, l’amministrazione di centrosinistra guidata dal sindaco Felice Esposito Corcione ha, persino, varato un regolamento sugli impianti radiobase. Detto regolamento è stato approvato dal consiglio comunale.

Ora torna alla ribalta della cronaca l’impianto allocato nel lontano 1997 in Via Spione. In data 18 ottobre 2006, responsabile cittadino del Movimento dei Verdi ha, infatti, protocollato una nota, indirizzata alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nola, agli uffici cittadini dell’Asl Na4 e al sindaco Felice Esposito Corcione, riguardante, per l’appunto, i ripetitori di Via Spione.

Nell’atto si legge: “Si ritiene che la stazione radiobase per telefonia mobile di Via Spione a Marigliano sia in palese contrasto con le leggi e le norme esistenti. Le leggi e i pareri sanitari fanno esplicito richiamo ad un “principio di cautela” secondo cui va assolutamente evitata la presenza di impianti di questo tipo in zone ad alta densità abitativa ed in prossimità di scuole. Visto che l’impianto in oggetto si trova nella suddetta condizione si inviano le autorità preposte a prendere i giusti provvedimenti per interrompere questo continuo danno perpetrato nei confronti dei cittadini e dei bambini delle scuole vicine”.

La nota è già pervenuta ai competenti uffici dell’azienda sanitaria locale, dai quali fanno sapere che saranno indubbiamente effettuate tutte le verifiche del caso e dai quali precisano che sicuramente il regolamento approvato dal Comune vale a disciplinare la materia per l’avvenire, ma che bisogna verificare se non abbia disposizioni che producono anche effetti retroattivi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore