ARDOLINO: TRANQUILLI, I DATI SCOMPARSI SONO NEI DATABASE

Loredana Monda

“Desidero rassicurare i cittadini. I documenti che sono scomparsi non sono attinenti le assegnazioni dei loculi cimiteriali che abbiamo in corso. Riguardano domande che sono state presentate in un secondo momento, comunque registrate e rintracciabili sui database”.

Ad affermarlo è l’assessore Mario Ardolino, in relazione alla misteriosa sparizione di tre falconi di atti dagli uffici del terzo piano del palazzo municipale, denunciata, la settimana scorsa, ai militari dell’Arma della stazione di Marigliano, che stanno conducendo indagini finalizzate a fare chiarezza sull’intera vicenda.

Il componente di giunta municipale con delega al ramo ha inteso evitare inutili allarmismi, pur ammettendo la gravità del fatto. Non appare normale che scompaiano documenti da pubblici uffici, siano stati essi persi oppure asportati da qualcuno.

Continua, però, a sembrare strano che possa esserci qualcuno interessato a sottrarre all’ente locale minore ad autonomia territoriale e funzionale detti atti, anche alla luce della certezza della tipologia degli stessi e alla presenza di registrazioni delle domande attraverso supporti informatici.

Ricordiamo che il 27 settembre scorso, il responsabile del settore qualità urbana ha presentato formale denuncia alle forze dell’ordine che stanno ora indagando. Il funzionario si è anche preoccupato di redigere una nota, informando per iscrittO il sindaco e l’assessore al ramo.

Non è stato possibile chiarire quando presumibilmente i documenti sono spariti. La notizia della misteriosa scomparsa dei tre falconi di documenti è cominciata a trapelare nella mattinata ed diventata di dominio pubblico nella serata del 28 settembre, quando era in corso una seduta di Consiglio comunale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore