Scisciano, blitz in una ditta di petroli: lavoro nero e rifiuti non bonificati. Due denunciati

Redazione

SCISCIANO -  Blitz dei carabinieri forestali di Marigliano, dei carabinieri di san Vitaliano, dei carabinieri del N.I.L  e del personale dell’AslNa3 di Marigliano  nella ditta  P. Petroli di Scisciano.

 Durante il servizio congiunto svolto è stato  riscontrato  che  in una parte di piazzale della ditta  giacevano una grande quantità di rifiuti abbandonati , prevalentemente pneumatici e parti meccaniche non bonificate,  e una cisterna combusta. Il tutto, che era esposto alle intemperie,  è stato posto sotto sequestro.

 In un’altra parte del  piazzale c’era  un’area adibita abusivamente a sito di stoccaggio di rifiuti. Detta area, seppur ricadente nel piazzale della ditta petrolifera, e’  risultata essere gestita dalla ditta operante nel settore dei rifiuti Consorzio Gema di Pagani. Sono stati sequestrati i cassonetti scarrabili con rifiuti misti e un autocarro colmo di rifiuti.

Sono state riscontrate, inoltre, violazioni di natura edilizia. Dall’ispezione è emerso anche  che vi fossero degli operai non assunti regolarmente.

Sono stati deferiti  in stato di libertà per gestione illecita dei rifiuti, smaltimento illecito dei rifiuti, abusivismo edilizio e norme sulla salute e sicurezza sul lavoro, i legali rappresentanti delle due ditte, quella petrolifera, un uomo di 49 anni,  e  la legale rappresentante della ditta operante nel campo dei rifiuti,  di 45 anni.
 Foto di archivio

Nota:
La ditta P. Petroli  precisa che "alcun lavoratore  è stato colto al lavoro senza essere autorizzato e formalmente “inquadrato”, tanto che la predetta società non ha ricevuto alcuna denuncia in merito".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Fratelli Pentella
test 300x250
In Evidenza
test 300x250