Incendio di San Vitaliano, prelevati campioni di ortaggi: divieto di utilizzo dei pozzi

Anita Capasso

SAN VITALIANO - Scatta il divieto di utilizzo dell'acqua dei pozzi nel raggio di 500 metri dal luogo dell'incendio di Ambiente Spa,  società del gruppo  Bruscino,  dove domenica scorsa  andarono in fumo  centinaia di balle di multi materiale e plastica.

I contadini non potranno utilizzare l'acqua per irrigare i campi. I trasgressori saranno puniti severamente. Personale dell’'ASL   ha effettuato i campionamenti sui suoli e nel frattempo l’azienda sanitaria locale ha applicato provvedimenti a tutela della salute del consumatore.

L’Asl di Marigliano, infatti, chiede alla Gori di intensificare il controllo sulla qualità dell’acqua a consumo umano e di relazionare sulla presenza di strutture acquedottistiche nel raggio di tre km.

Sono stati eseguiti, intanto 2 campionamenti   tra ieri e oggi  su ortaggi,  e precisamente sulle zucchine,  per la ricerca di inquinanti.  Sarà I'Arpac  e l' istituto zooprofilattico di Portici  a fare  le opportune valutazioni.  

Gli ortaggi sono stati prelevati sempre nel raggio di 500 metri  per valutare l'inquinamento da metalli pesanti. Per la diossina i campioni saranno prelevati tra un po’ e in un raggio più ampio del territorio dal punto dell’incendio. Aumentano PM10 e PM2.5.

Leggi Report dati Laboratorio mobile LM02 posizionato a Marigliano fino a ore 13:00

Leggi Report dati Laboratorio mobile LM01 posizionato a San Vitaliano fino alle ore 13:00

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Fratelli Pentella
test 300x250
In Evidenza
test 300x250