Vesuviano, sigilli a tre autolavaggi

Redazione

SAN SEBASTIANO A VESUVIO  - Controlli delle forze dell’ordine per reprimere gli illeciti di natura ambientale, per evitare  immissione di acque sporche nella pubblica fognatura, tutelare la balneabilità delle acque e la salute pubblica.

  In particolare, i finanzieri della  compagnia di Portici, con gli uomini del nucleo operativo difesa mare della capitaneria di porto di Torre Del Greco, con personale tecnico specializzato dell’A.R.P.A. Campania e della G.o.r.i.  hanno sequestrato 3 attività di  autolavaggio ubicati nel comune di San Giorgio a Cremano.

 I rispettivi rappresentanti legali sono stati denunciati, perché gli autolavaggi erano sprovvisti di titolo abilitativo di natura ambientale (A.U.A.), necessario per l’immissione dei reflui di natura industriale nella  pubblica fognatura e  per la gestione illecita di rifiuti speciali prodotti durante il ciclo lavorativo: stracci, bombolette spray, contenitori per saponi, ecc..

Nel corso dei diversi interventi eseguiti sono state  comminate varie sanzioni amministrative sia nel settore ambientale che tributario, anche nei confronti di  altri 2 autolavaggi, per “irregolare tenuta del registro di carico e scarico rifiuti” e  scarichi di acque reflue industriali in fogna.

Sono stati    riscontrati, inoltre, la  presenza di un lavoratore irregolare e l’ omessa presentazione delle dichiarazioni fiscali dall’anno 2014 con conseguenti accertamenti di natura tributaria, nonché i pagamenti in nero per la locazione di un immobile.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore