☺ venerdì 20 gennaio 2017 - ore: 0:22| 122 utenti online
 
 

Perché il Sud non è figlio di un Dio minore

"Alcuni parlano di ladrocinio perpetrato, io penso invece che sia stato un deliberato abbandono, soprattutto nel passato, quando si poteva ancora scegliere se restare e tentare di cambiare o semplicemente fuggire portando via il meglio che si poteva."

Perché il Sud non è figlio di un Dio minore

Sono giorni di acceso, ennesimo, dibattito sul Mezzogiorno, scatenato dai dati del rapporto Svimez, con i quali si certifica, in sostanza, il definitivo tracollo nel baratro del sottosviluppo di un'area fondamentale per il paese, abitata da circa 20 milioni di persone, con un potenziale economico, turistico, agricolo e culturale inespresso, che da solo rappresenta la migliore occasione di rilancio del Pil nazionale. Ma se questo non bastasse...
leggi tutto l'articolo »

 

Un paese dove i giovani sono costretti ad investire sul passato

"Benvenuti in Italia, uno strano paese dove le nuove generazioni sono costrette ad investire sul passato, questa è la breve riflessione che spesso sono costretto a fare quando mi confronto con la quotidianità di questa stravagante nazione"

Un paese dove i giovani sono costretti ad investire sul passato

 Benvenuti in Italia, uno strano paese dove le nuove generazioni sono costrette ad investire sul passato, questa è la breve riflessione che spesso sono costretto a fare quando mi confronto con la quotidianità di questa stravagante nazione, i neo lavoratori pagano nelle loro buste paga le pensioni dei loro padri, consapevoli che probabilmente non potranno ricevere lo stesso trattamento, i neo professionisti che devono investire ...
leggi tutto l'articolo »

 

Pesiamo il nostro voto e forse cambieremo questo paese

"Il 25 Maggio prossimo, si sceglieranno in molti dei nostri comuni ed in tutto il paese, i rappresentanti delle nostre città e della nostra nazione in Europa, l’offerta politica in Italia dobbiamo dirlo è un coacervo complicato di competenze ed incompetenze, professionalità e pressapochismo, di capacità ed incapacità, di onestà e di poltronismo, insomma scegliere non sarà facile."

Pesiamo il nostro voto e forse cambieremo questo paese

Ci avviciniamo inesorabilmente ad una data che potrebbe fare la nostra fortuna o continuare a segnare una stagione di sconfitte, civili, politiche e amministrative. Il 25 Maggio prossimo, si sceglieranno in molti dei nostri comuni ed in tutto il paese, i rappresentanti delle nostre città e della nostra nazione in Europa, l’offerta politica in Italia dobbiamo dirlo è un coacervo complicato di competenze ed incompetenze, prof...
leggi tutto l'articolo »

 

Un Green New Deal per l’Italia, parte dalle nostre città

"La Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e l’Enea hanno presentato la seconda edizione del Rapporto sulla Green Economy: “Un Green New Deal per l’Italia”."

Un Green New Deal per l’Italia, parte dalle nostre città

La Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e l’Enea hanno presentato la seconda edizione del Rapporto sulla Green Economy: “Un Green New Deal per l’Italia”. La parte del rapporto che si concentra sulla realtà italiana, analizza il nuovo ruolo che le nostre città avranno nel disegnare un futuro per uno sviluppo sostenibile, in una nazione come la nostra dove il 68% della popolazione vive in un ambiente urbano,...
leggi tutto l'articolo »

 

L’Italian Jobs Act

"Se si parla di lavoro in Italia è inevitabile accendere fibrillazioni e sentimenti contrastanti, siamo ancora vittime di un passato fatto di opposte ideologie e di finti moralismi che troppo spesso da ogni lato, vengono sbandierati in difesa di un interesse comune che si realizza in particolarismi utili alla protezione della poltrona di turno che sia politica, sindacale o datoriale e, che continua a foraggiare uno spreco immenso di tempo e di denaro che si traduce in questo paese in un tasso di disoccupazione del 13%, che tra i giovani raggiunge la cifra mostruosa del 43%."

L’Italian Jobs Act

Se si parla di lavoro in Italia è inevitabile accendere fibrillazioni e sentimenti contrastanti, siamo ancora vittime di un passato fatto di opposte ideologie e di finti moralismi che troppo spesso da ogni lato, vengono sbandierati in difesa di un interesse comune che si realizza in particolarismi utili alla protezione della poltrona di turno che sia politica, sindacale o datoriale e, che continua a foraggiare uno spreco immenso di tempo e...
leggi tutto l'articolo »

 

Il 2014 sarà “l’anno europeo della green economy”

"Lo ha dichiarato il commissario europeo all’Ambiente, Janez Potocnik,"

Il 2014 sarà “l’anno europeo della green economy”

Il commissario europeo all’Ambiente, Janez Potocnik, ha dichiarato che il 2014 sarà “l’anno europeo della green economy” e vale la pena ricordare che questa dichiarazione cade nel semestre di presidenza del Consiglio dell’Unione dell’Italia e potrebbe quindi ulteriormente stimolare il nostro paese ad intraprendere seriamente una politica interna che rilanci la competitività delle nostre ...
leggi tutto l'articolo »

 
Pagine totali: 11 - sei a pagina 1 - vai a pagina - -
 
MARIGLIANO.net

Questo è il blog di MARIGLIANO.net su cui puoi lasciare il tuo commento

Visita il blog di MARIGLIANO.net

Segui i nostri video sul canale YouTube di MARIGLIANO.net

Seguici su YouTube

Segui i nostri post su Twitter per essere sempre aggiornato

Seguici su Twitter

Diventa fan della nostra pagina su Facebook

Diventa fan su Facebook