☺ venerdì 20 gennaio 2017 - ore: 0:28| 116 utenti online
 
 
domenica 08 gennaio 2017,
| Altri

Marigliano ospita 23 migranti a Miuli

 

Marigliano ospita 23 migranti a Miuli

MARIGLIANO - Trovano asilo in città 23 profughi sbarcati sulle coste siciliane e più precisamente a Lampedusa,  dove quotidianamente arrivano migranti che scappano da fame, guerra e povertà. Si tratta di ragazzi tra i 18 e i venti anni, e di tre famiglie composte da tre persone, rispettivamente con un bimbo piccolo. Una donna è anche incinta. Gli ultimi nove giovani sono arrivati solo due giorni fa.

Sono stati ospitati nella masseria Cardinale, che è stata completamente ristrutturata e chiamata villa Carolina.  Una struttura accreditata dalla prefettura e che può ospitare fino a trenta persone. Prima c’era anche una famiglia palestinese,  che però ha deciso di andare via.  Ora ci sono ragazzi e nuclei familiari della Sierra Leone e della Costa d’Avorio.

A prendersi cura di loro è l’Associazione Onlus Formaland,  che li sta seguendo passo passo. Parlano francese e hanno un’alta scolarizzazione. I tre padri sono laureati. Sono cattolici praticanti e una volta che hanno preso posto nella villa hanno chiesto di poter andare in chiesa.

 Purtroppo nella vicina chiesa delle Campanelle non si celebrano funzioni religiose, se non raramente,  e così dovranno recarsi a Miuli, dal parroco don Andrea Sepe che ha accolto con entusiasmo la notizia,  che in città erano arrivati dei migranti scampati al rischio di affondare in mare. Le mamme faranno parte anche del coro parrocchiale.

Sentono fortemente il bisogno di pregare e di ringraziare il Signore. Chiedono di rimanere qui e di non essere spediti indietro. “Ritornare di nuovo nella fame senza speranze per il futuro sarebbe la fine”, dicono.   Joseph , al centro della foto, è arrivato qui insieme alla moglie e al figlioletto piccolo,  il ragazzino  di 13 anni, invece,  è rimasto bloccato in Sierra Leone e lui vorrebbe ricongiungerlo alla famiglia. Ma come? I volontari e i proprietari della settecentesca tenuta di campagna stanno cercando di fare di tutto per fare in modo che il suo desiderio si avveri.

Per il momento però ciò non è possibile e alla povera mamma in stato interessante non resta altro che stringere la foto del suo bambino.  Miuli si conferma solidale e sta circondando d’affetto questa Comunità di migranti che si aggira per le strade di periferia.

 

 

 

 

 

 
 
MARIGLIANO.net

Questo è il blog di MARIGLIANO.net su cui puoi lasciare il tuo commento

Visita il blog di MARIGLIANO.net

Segui i nostri video sul canale YouTube di MARIGLIANO.net

Seguici su YouTube

Segui i nostri post su Twitter per essere sempre aggiornato

Seguici su Twitter

Diventa fan della nostra pagina su Facebook

Diventa fan su Facebook