☺ mercoledì 18 gennaio 2017 - ore: 6:59| 95 utenti online
 
 
lunedì 09 gennaio 2017,
| Altri

Tonelli e Gabbiadini: le incognite

 

Tonelli e Gabbiadini: le incognite

Dopo aver smaltito la gioia per una vittoria ormai inattesa contro una Sampdoria tutt’altro che rinunciataria al San Paolo di Napoli, bisogna tirare qualche somma visto che l’impegno post feste natalizie, rappresenta anche il giro di boa del campionato di serie A

Vittoria maturata grazie alle reti dei 2 giocatori, che per certi versi, rappresentano delle vere e proprie incognite: il gol vittoria al 95º minuto dai piedi dell’esordiente Tonelli e di nuovo Gabbiadini che, dopo aver acciuffato un punto per i capelli a Firenze, apre le porte per la rimonta partenopea. 

Il difensore, conosciuto molto bene da Sarri in quanto entrambi ex Empoli, non aveva ancora avuto il piacere di assaporare la serie A con la maglia partenopea è solo la concomitante indisponibilità di Albiol e KK, unito ad una fiducia ancora non riposta in Maksimovic, hanno permesso al difensore di scendere in campo e rispondere: “Presente... anche sotto porta!”

 La punta, anzi no l’ala, anzi no la seconda punta, insomma Gabbiadini che ancora non è riuscito a ritagliarsi un’identità in azzurro. Sembra sia con le valige pronte, può darsi che questo status gli abbia svuotato la mente dal peso di dover per forza dimostrare?

Ma a questo punto in molti si chiedono se sia giusto che vada via o no vista la freddezza al 94º di trasformare il rigore a Firenze del 3-3 ed il gol alla Sampdoria.

Il suo ingresso, sabato sera, ha spaccato la gara. Il gol non è stato di quelli fantastici, ma ha il merito di trovarsi al posto giusto nel momento giusto ed è innegabile che dal suo ingresso i partenopei siano stati più presenti nell’area avversaria.

A questo punto la domanda è: 2 episodi o prestazioni che dir si voglia, sono in grado di trasformare una decisione maturata in una stagione e mezza? È arrivato Pavoletti ed entro un mese Milik sarà di nuovo in buona forma, Mertens sarà sempre lì ad insidiare.

Allargando un pochino l’orizzonte si intravede il ritorno di Zapata a Giugno, senza dimenticare che la tifoseria è in attesa ancora del top player in grado di far dimenticare Higuain. La scelta non è delle più facili considerando anche che De Laurentiis non ha alcuna intenzione di svendere nessuno.

 
MARIGLIANO.net

Questo è il blog di MARIGLIANO.net su cui puoi lasciare il tuo commento

Visita il blog di MARIGLIANO.net

Segui i nostri video sul canale YouTube di MARIGLIANO.net

Seguici su YouTube

Segui i nostri post su Twitter per essere sempre aggiornato

Seguici su Twitter

Diventa fan della nostra pagina su Facebook

Diventa fan su Facebook